Parco di fauna alpina

Apertura annuale giornaliera.
Entrata libera.

Per un giro completo del Parco di fauna alpina occorre per lo meno una buona mezz'ora.

Il giro inizia dal ristorante "Berghaus Pfänder" con i begnamini dei bambini: le caprette nane, i conigli e i "Hängebauchschweine" (maialini dal ventre cascante).

Subito lì vicino si può osservare un branco di stambecchi mentre si arrampicano sulle rocce.

Ancora pochi passi e ci si imbatte nei cinghiali, gli antenati dei nostri maiali.

Di lì a poco si possono ammirare i mufloni, i cui maschi si riconoscono subito dalle loro corna arcuate.

Nel prato recintato più ampio pascola un maestoso branco di cervi nobili. In ottobre, nel periodo dell'accoppiamento, i cervi bramiscono così forte da riempire con i loro suoni l'intero Parco.

Dopo essere passati davanti all'entrata della Vedetta delle Aquile, si arriva al recinto delle marmotte. Nel loro sistema molto ramificato di caverne le marmotte cadono in letargo da metà ottobre fino a metà marzo.

Dopo una breve salita si raggiunge di nuovo la cima della montagna e si conclude il giro, che si può comodamente percorrere anche in senso inverso.

Affamati? Assetati? Allora questo è il momento giusto per fare una visita anche al ristorante "Berghaus".

Alpenwildpark Pfänder, Ferdinand Kinz, Pfänder 4, A-6911 Lochau, Österreich
Tel: +43 5574 42184-0, Fax: +43 5574 421845